Chimay

Chimay

Chimay è stato il primo monastero trappista a vendere le proprie birre in tutto il mondo e a promuovere il marchio trappista.

La birra è prodotta presso l'abbazia di Notre Dame de Scourmont a Chimay, un paesino di 10.000 abitanti in Vallonia, in un'ampia radura nella foresta delle Ardenne. Questa abbazia fu fondata nel 1850 quando il Principe di Chimay invitò i monaci di Westvleteren a fondare una nuova abbazia cistercense. I monaci lavorarono duramente per 12 anni per erigere il monastero in cima ad una collina in una zona ai tempi paludosa.

Nel 1862 il birrificio entrò in funzione e i monaci misero subito in produzione, per la vendita al pubblico, la Bavaria una birra di bassa fermentazione simile a quelle di Dortmund. Dopo poco tempo questa birra fu soppiantata da una brown ale probabilmente ispirata da una ricetta di Westvleteren. Si arrivò quindi alla produzione di due tipologie di birra diverse: una più leggera consumata quotidianamente dai monaci, e una più alcolica, la "Biere Forte" che veniva commercializzata all'esterno.

Il monastero proseguì nella sua attività brassicola tra alti e bassi fino a che si giunse ai due conflitti mondiali che, anche per Chimay, comportarono distruzione e sottrazione degli impianti a fini bellici. Al termine del secondo conflitto Padre Théodore fu supportato da un illustre scienziato birrario, Jean DeClerck, nella ricostruzione del birrificio che oggi, gestito da laici ma supervisionato dai monaci, è diventato una delle principali attività economiche della provincia dell'Hainaut.

Visualizzati 1-9 su 9 articoli