Heller

Brauerei Heller

Il birrificio è stato fondato nel lontano 1678 e da allora in molti si sono alternati alla sua conduzione. Il proprietario che ha lasciato l'impronta più importante è stato Johann Wolfgang Heller, che nella metà del XIX secolo spostò la produzione in una grande cantina di sua proprietà scavata nella roccia sotto una collina chiamata Stephansberg: la sede all'epoca era appena fuori Bamberga mentre oggi si trova in pieno centro. Da allora il nome ufficiale del birrificio è "Heller-Bräu", anche se per un fatto curioso tutti la chiamano Schlenkerla.

Nel 1877 l'azienda passa nelle mani di Andreas Graser il quale, a causa di un piccolo handicap (un barile gli era caduto su di una gamba), aveva un incedere barcollante. Schlenkern è un vecchio termine tedesco che significa "zoppicare", non camminare dritti (esattamente come gli ubriachi). Gli venne pertanto affibbiato il nomignolo "Schlenkerla" (il suffisso "-la" è, tipico del dialetto della Franconia) che, dopo qualche tempo, passò ad indicare il locale di mescita e la birra stessa.

Nel 1907 Michael, il figlio di Andreas, subentra nella direzione della fabbrica che mantiene sino al 1960 quando le redini passano a sua figlia Elisabeth e al marito Jakob Trum. Nel 1967 l'attività passa nelle mani di loro figlio German Trum, che la conduce fino al 2003 quando la cede al figlio Matthias.

Bamberga è una città di circa 70.000 abitanti situata nell'Alta Franconia. La città sorge su sette colli e il suo centro storico, che ha mantenuto il suo aspetto medioevale, è compreso nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. La città e la birra affumicata (in tedesco "Rauchbier") sono legate da un rapporto molto stretto, imprescindibile. La leggenda narra che questo stile di bassa fermentazione nacque quando i malti, stoccati in un birrificio, furono esposti al fumo di un incendio e trasferirono alla birra che con essa venne prodotta queste note affumicate.

Oggi il malto verde viene posto nella malteria della casa su una rete metallica a maglia stretta e asciugato dal calore proveniente dal fuoco sottostante. Il fumo della combustione di legno di faggio invecchiato per almeno tre anni attraversando l'essiccatoio conferisce al malto le note affumicate e il colore scuro.

La taverna di Schlenkerla è la più visitata e tradizionale di Bamberga e si trova nel centro della città vecchia, proprio sotto la cattedrale, in un'antica casa a graticcio con i gerani alle finestre. E' questo il posto migliore per degustare una birra all'interno degli splendidi locali storici o ai tavoli posti all'esterno.

Visualizzati 1-1 su 1 articoli