Cerca

Filtra per

Prezzo
6 11
Nazione
Vedi di più Chiudi
Birrificio
Vedi di più Chiudi
Tipo fermentazione
Vedi di più Chiudi
Stile
Vedi di più Chiudi
Gusto prevalente
Vedi di più Chiudi
Grado alcolico
11 .0% 14 .0%
Colore
Vedi di più Chiudi
Formato
Vedi di più Chiudi

Ultime recensioni

(5/5) 

Vediamo cosa riesce a tirare fuori dalla tasca Doraemon per stupirci....

Da luca P. il 29 Marzo 2020

(5/5) 

Da luca P. il 18 Marzo 2020

(5/5) 

Quando si dice una birra "fragrante". Pride & Joy Birrificio: Vocation...

Da luca P. il 13 Marzo 2020

(5/5) 

Le birre a fermentazione spontanea mi affascinano perché danno l'idea che la...

Da luca P. il 08 Marzo 2020

(5/5) 

"I know a girl, a girl called Party, Party Girl"! Bay Ale Birrificio: Galway...

Da luca P. il 04 Marzo 2020

(5/5) 

Il nome di questa birra in estone significa "Oro Nero". Sarà in grado di...

Da luca P. il 22 Feb. 2020

(5/5) 

Le collaborazioni spesso sono solo votate al marketing, vediamo se in questo...

Da luca P. il 08 Feb. 2020

(5/5) 

Non sono grande amante delle weizen ma questa mi è proprio piaciuta

Da Enzo G. il 07 Feb. 2020

(5/5) 

Ottima, fruttata, amara, dissetante. Gran birra

Da Enzo G. il 07 Feb. 2020

(5/5) 

Non sai cosa ti perdi... Un'icona

Da Marco R. il 06 Feb. 2020

(5/5) 

Tributo a Nelson Mandela, riuscitissimo

Da Marco R. il 06 Feb. 2020

(5/5) 

Lariano è sempre una garanzia

Da Marco R. il 06 Feb. 2020

(5/5) 

Le birre del magnifico Kris Herteleer si riconoscono per il papillon...

Da luca P. il 30 Gen. 2020

(5/5) 

Da luca P. il 24 Gen. 2020

(5/5) 

Non c'è partita, in quanto a weiss i tedeschi hanno pochi rivali....

Da luca P. il 17 Gen. 2020

La produzione di birra è un'attività che in Francia viene condotta da secoli. I Galli erano grandi produttori e consumatori di birra e contribuirono alla sua diffusione in tutta Europa. Agli inizi del XX secolo, erano attive oltre un migliaio di birrerie che servivano quasi esclusivamente il territorio locale, caratterizzato dalla presenza di numerose attività rurali. L'industrializzazione, col conseguente trasferimento della popolazione nei grandi centri urbani, il declino delle attività minerarie nel nord del paese, con la perdita di un elevatissimo numero di consumatori, e le grandi guerre hanno progressivamente portato ad una drastica e impietosa scomparsa di piccoli produttori a favore della nascita di grossi gruppi industriali. Oggi in Francia, come in buona parte del mondo, il mercato della birra è dominato dalle lager prodotte in massa dall'industria anche se, fortunatamente, anche in territorio transalpino si è verificata una inesorabile crescita del movimento craft.

Inevitabilmente l'evoluzione dei prodotti locali ha subito l'influenza dei vicini paesi: in Alsazia e in Lorena è forte l'impronta tedesca, nelle Fiandre francesi si è verificata un'interessante commistione con gli stili e la tradizione belga, in Bretagna le influenze sono quelle dei paesi anglosassoni.

Le Biére di Garde (nome che significa birra da cantina) sono probabilmente lo stile più rappresentativo delle birre francesi: si tratta di birre di alta fermentazione originarie della Francia Settentrionale che in origine venivano prodotte all'inizio della primavera per il consumo nei mesi più caldi dell'anno. La prossimità dei territori di origine ha intrecciato la storia delle biére de garde con quella delle saison belghe rispetto alle quali risultano però più dolci e meno speziate.

Francia

Visualizzati 1-3 su 3 articoli

Filtri attivi