Cerca

Filtra per

Prezzo
3 35
Nazione
Vedi di più Chiudi
Birrificio
Vedi di più Chiudi
Tipo fermentazione
Vedi di più Chiudi
Stile
Vedi di più Chiudi
Gusto prevalente
Vedi di più Chiudi
Grado alcolico
4 .0% 16 .0%
Colore
Vedi di più Chiudi
Formato
Vedi di più Chiudi

Ultime recensioni

(5/5) 

Da luca P. il 27 Giu. 2020

(5/5) 

Birra fenomenale, complessa ma delicata, non per niente è tra le mie...

Da Antioco M. il 22 Giu. 2020

(4/5) 

Una buona stout ha tutto ciò che ti aspetti da una birra di questo stile. Al...

Da Tasso A. il 08 Giu. 2020

(5/5) 

A volte l'hype crea un'aspettativa che poi viene disattesa creando delusione....

Da luca P. il 05 Giu. 2020

(5/5) 

Riposare per sei mesi in botti di whiskey di segale farà bene a questa birra?...

Da luca P. il 01 Giu. 2020

(5/5) 

Per chi ancora non la conoscesse è decisamente una delle birre migliori del...

Da Matteo N. il 28 Mag. 2020

(5/5) 

Ho appena finito di tagliare il prato, e devo placare una sete importante,...

Da luca P. il 22 Mag. 2020

(5/5) 

Per gli appassionati di auto ruggenti ma non solo! Alfa Birrificio:...

Da luca P. il 19 Mag. 2020

(5/5) 

L'ho regalata a un amico. Super apprezzata sia la confezione che la birra....

Da Laura G. il 16 Mag. 2020

(5/5) 

Vediamo se il sapore di questa birra fa onore al nome che porta. Black...

Da luca P. il 15 Mag. 2020

(5/5) 

Il nome di questa birra (in dialetto) è il secondo taglio del fieno, quello...

Da luca P. il 09 Mag. 2020

(5/5) 

L'ho bevuta molte volte, ma l'etichetta era diversa, forse un pochino "old...

Da luca P. il 06 Mag. 2020

(5/5) 

Proviamo questo stile antico soprannominato lo "Champagne del Nord"....

Da luca P. il 04 Mag. 2020

(5/5) 

In qualsiasi situazione una garanzia

Da Nelson F. il 04 Mag. 2020

(5/5) 

Uno stile di bassa fermentazione apparentemente povero ma ricchissimo di...

Da luca P. il 02 Mag. 2020

La storia della birra in Norvegia risale ad oltre un millennio fa e fino a circa 200 anni fa ogni fattoria aveva un proprio birrificio interno (Bryggehus). All'inizio del XX secolo, però, vennero avviate le prime produzioni industriali per tutelare le quali venne promulgata una legge che impediva di brassare birra in autonomia. Questo portò ad un graduale crollo nel numero dei birrifici tanto che fino a circa un decennio fa, la ridottissima e standardizzata offerta faceva si che era sufficiente alzare un dito in un pub per ordinare una pinta. Oggi, al contrario, l'offerta è molto cresciuta, di pari passo con l'apertura di microbirrifici che, oggi, si attestano intorno a circa 200 unità e con l'importazione di prodotti stranieri. Come accade anche in altri paesi, in Norvegia il settore della birra artigianale è molto trasparente e ciò favorisce collaborazioni tra birrifici concorrenti con il risultato che si raggiungono standard qualitativi molto elevati.

La tipologia di birra più diffusa in Norvegia, almeno in termini di consumo, è quella delle lager di tipo pilsner. Tuttavia esistono alcuni stili tradizionali che hanno resistito nel tempo: 

Bayer - lager scura con origini bavaresi rispetto alle quali è leggermente più dolce. Una volta rivaleggiava in popolarità con le pilsner ma la sua quota di mercato è crollata drasticamente dal 20% del 1950 allo 0,2% del 2004.

Juleøl - storicamente era una birra scura, maltata, prodotta per Natale. Oggi ne vengono prodotti diversi esemplari, anche a bassa fermentazione e con grado alcolico molto basso, per sfruttarne la vendita attraverso la grande distribuzione.

Bokkøl -  lager scura di grado alcolico intorno ai 6-7%, dolce e maltata, riconducibile alle bock tedesche.

Norvegia

Visualizzati 1-28 su 28 articoli

Filtri attivi