Cerca

Filtra per

Prezzo
4 12
Nazione
Vedi di più Chiudi
Birrificio
Vedi di più Chiudi
Tipo fermentazione
Vedi di più Chiudi
Stile
Vedi di più Chiudi
Gusto prevalente
Vedi di più Chiudi
Grado alcolico
7 .0% 14 .0%
Colore
Vedi di più Chiudi
Formato
Vedi di più Chiudi

Ultime recensioni

(5/5) 

Il Belgio si adatta anche ai palati americani con versioni dry hopping....

Da luca P. il 15 Ott. 2019

(5/5) 

Sicuramente una delle migliori birre al mondo

Da Marco R. il 10 Ott. 2019

(5/5) 

La lattina è bellissima e rappresenta il sole immerso nella nebbia della...

Da luca P. il 06 Ott. 2019

(5/5) 

Dalle Marche al Belgio la strada è breve. 'Gusta Birrificio: Mukkeller...

Da luca P. il 08 Sett. 2019

(5/5) 

Il nome di questa birra è piuttosto aggressivo. The Bastard Princess...

Da luca P. il 04 Sett. 2019

(5/5) 

Proviamo la birra di riferimento per questo stile. Samuel Smith's Oatmeal...

Da luca P. il 29 Ago. 2019

(5/5) 

Come sconfiggere il grande caldo senza rinunciare alla qualità e...

Da luca P. il 26 Ago. 2019

(5/5) 

Questa birra arriva dalla stessa città natale di Levi Strauss, l'inventore...

Da luca P. il 23 Ago. 2019

(5/5) 

Proviamo questa "ragazza" di Arancia Meccanica. Devochka Birrificio:...

Da luca P. il 20 Ago. 2019

(5/5) 

Resinosa, balsamica, con un bel corpo e un amaro importante

Da Raffaele C. il 11 Ago. 2019

(5/5) 

Proviamo la terza Moinette, nata nel 2016 dopo la Blonde (1955) e la Brune...

Da luca P. il 10 Ago. 2019

(3/5) 

Birra nella norma, mi aspettavo qualcosa in più

Da Tania S. il 06 Ago. 2019

(5/5) 

Complessa e avvolgente. Mi è piaciuta un sacco

Da Tania S. il 06 Ago. 2019

(5/5) 

Quando ho ospiti son sicuro di fare un figurone con Vudù

Da Tania S. il 06 Ago. 2019

(5/5) 

a me piace un casino. Carattere e facilità di bevuta.

Da Tania S. il 06 Ago. 2019

Anche l'Estonia, come molti altri paesi, non vanta una storia brassicola importante. Fino a pochi anni fa le uniche birre locali che si trovavano in questa repubblica baltica erano le industriali Saku e A Le Coq. Chi cercava prodotti di importazione poteva scegliere tra Carlsberg, Heineken e, se era fortunato (?), Stella Artois. Negli ultimi anni anche in Estonia è avanzato inesorabile il movimento craft con produttori ormai noti in tutto il mondo per la qualità del prodotto (es. Põhjala). Come è accaduto in Italia, l'assenza di una forte tradizione brassicola ha consentito una sperimentazione molto spinta permettendo la creazione di prodotti di tutto rispetto sebbene, a volte, distanti dai canoni altrove consolidati.

Estonia

Visualizzati 1-5 su 5 articoli

Filtri attivi