Birrificio Italiano - Klanbarrique

Nuovo Birrificio Italiano srl


Fatti una Birra è rivenditore online ufficiale e in esclusiva dei prodotti di Birrificio Italiano e Klanbarrique

Birrificio Italiano ha scelto Fatti una Birra come partner strategico per la commercializzazione online dei propri prodotti. La vicinanza tra le sedi, che distano pochissimi chilometri, e la disponibilità di una capiente cella frigorifera permettono a Fatti una Birra di offrire in esclusiva l'intero assortimento di birre, sempre fresche come appena uscite dal birrificio.

Birrificio Italiano è uno dei pionieri della scena artigianale italiana.

Fondato nel 1994 e aperto al pubblico il 3 aprile 1996 come brewpub, è stato il primo microbirrificio artigianale in Lombardia ed è diventato nel tempo uno dei protagonisti principali del panorama craft italiano, sia entro i confini della Penisola che all'estero.

Agostino Arioli, mastro birraio e fondatore, è legato alla produzione birraria da una passione viscerale nata nella prima infanzia quando, insieme all'amico olandese Mike, iniziarono le prime sperimentazioni nella produzione di vino e birra. Se il primo amore non si scorda mai, la prima ricetta può invece cadere nel dimenticatoio: Agostino ne ricorda solo il profumo del luppolo in infusione a freddo che gli aprì la strada verso le future creazioni. 

Filosofia di Agostino e del Birrificio Italiano è quella improntata alla ricerca di birre "buone da bere", birre realizzate in base agli obiettivi prefissati e senza che vengano apportati correttivi per aggiustare il prodotto finito. Per questo motivo sono rigorosamente evitati stabilizzanti, additivi, centrifugazioni, e le birre non vengono  pastorizzate né filtrate. 

Le prime birre prodotte furono la Tipopils e la Rossoscura, che ebbero fortune opposte. La prima è capostipite e punto di riferimento delle Italian Pils (nessuno aveva mai pensato in precedenza di effettuare il dry hopping su una pils), la seconda invece venne soppiantata dalla Bibock che, ancor oggi, ha una folta schiera di amanti. A ruota arriveranno altre grandi birre, tra cui la Amber Shock, la Negra (poi variata in Nigredo con importanti ritocchi alla  ricetta, tra cui l'impiego di luppolo tostato) e la VùDù.

La voglia d sperimentare non si ferma e nascono interessanti progetti legati all'utilizzo di fiori e spezie (Fleurette) e di lieviti da champagne e frutta (la Cassissona poi divenuta Padosè).

Nonostante il successivo ampliamento della gamma prodotti (Finisterrae già B.I.Weizen, Asteroid, Huxley, Sogno Lucido) Birrificio Italiano è uno dei pochi birrifici artigianali a potersi permettere di non dover inseguire le mode del momento, rimanendo fedele ai propri principi e all'identità delle proprie birre.

_____

Dall'estro di Agostino è nato anche il progetto Klanbarrique che si propone di sondare i punti di contatto tra il mondo della birra e quello del vino. Il progetto ha portato alla luce  interessanti produzioni con mosto di cereali e d'uva, birre spumantizzate con metodo classico o invecchiate in barrique, talvolta con aggiunta di frutta o altri ingredienti.

I tre soci di Klanbarrique sono:

Agostino, il fondatore e birraio di Birrificio Italiano. Pignolo e punk, metodico e sperimentale, rigoroso e rivoluzionario è l'ANIMA INCENDIARIA di Klanbarrique.

Matteo, enologo presso cantine de Tarczal. Dedicato, appassionato, innamorato della terra e dei suoi prodotti è l'ANIMA ROMANTICA di Klanbarrique.

Andrea, kellermeister avanguardista della cantina Kaltern. Edonista, iperattivo, inventivo e un filo strafottente; come ogni barbaro che si rispetti. E' l'ANIMA SCANZONATA di Klanbarrique

Visualizzati 1-39 su 49 articoli